Perseguita la vicina, arrestato per stalking. Ha perseguitato così tanto la vicina di casa al punto da far emettere nei suoi confronti una lunga serie di provvedimenti e di prescrizioni sia da parte del Questore sia da parte di un giudice, con il divieto di avvicinamento alla donna, l’obbligo di firma e l’obbligo di dimora. Ma lui non ha mai del tutto desistito.

Un’ossessione

Avrebbe continuato a seguire la vicina, trascinato da chissà mai quale attrazione morbosa. E in passato l’avrebbe persino insultata e minacciata. Un tarlo ossessivo che, alla fine, gli è costato parecchio caro.

Arresto in flagranza

Così, l’altro giorno, dopo che aveva pedinato per l’ennesima volta la vicina, si è trovato di fronte i poliziotti della Squadra volanti che lo hanno seguito e arrestato in flagranza per stalking o atti persecutori, il reato introdotto nel 2009 sulla scorta dell’indignazione nazionale per l’omicidio della cossatese Debora Rizzato.

Oggi l’udienza di convalida

In carcere è finito un personaggio molto conosciuto in città, Maurizio Bavaro, 59 anni, di Biella. Stamattina è prevista l’udienza di convalida dell’arresto davanti al giudice delle indagini preliminari. A difendere l’indagato è l’avvocato Federico Fantoni dello studio Fogliano.

Leggi anche:  Fa benzina e scappa senza pagare

IL SERVIZIO COMPLETO LO POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI