C’è anche un biellese arrestato nell’ambito di una vasta operazione a respiro nazionale della Polizia postale sulla pedopornografia su internet che ha coinvolto quasi tutto il territorio nazionale con quindici regioni in cui sono state eseguite perquisizioni e sequestri da parte di circa duecento operatori della specialità. I provvedimenti sarebbero stati eseguiti anche dalla sezione di Biella della Polposta, anche se dalla Questura nulla viene detto e confermato. Gli organizzatori lo avevano denominato “La Bibbia” ed era arrivato alla versione 5.0. Si tratta di un archivio diffuso nel “deep web” (il lato sempre meno oscuro della rete) contenente migliaia di foto e video di adolescenti e giovani donne nude o in atteggiamenti provocanti.
Valter Caneparo

Leggi di più sull’Eco di Biella in edicola

C’è anche un biellese arrestato nell’ambito di una vasta operazione a respiro nazionale della Polizia postale sulla pedopornografia su internet che ha coinvolto quasi tutto il territorio nazionale con quindici regioni in cui sono state eseguite perquisizioni e sequestri da parte di circa duecento operatori della specialità. I provvedimenti sarebbero stati eseguiti anche dalla sezione di Biella della Polposta, anche se dalla Questura nulla viene detto e confermato. Gli organizzatori lo avevano denominato “La Bibbia” ed era arrivato alla versione 5.0. Si tratta di un archivio diffuso nel “deep web” (il lato sempre meno oscuro della rete) contenente migliaia di foto e video di adolescenti e giovani donne nude o in atteggiamenti provocanti.
Valter Caneparo

Leggi anche:  Suocero colpisce a martellate in testa il genero

Leggi di più sull’Eco di Biella in edicola