“Pagami o faccio del male alle tue nipotine”.

Il ricatto

«Se non mi dai i soldi che ti chiedo faccio del male alle tue nipotine. Ci penseranno i miei amici “Russo” e “Pitbull” a farti tirare fuori quanto ti ho chiesto». Non era un amico quel diciottenne rumeno che la signora biellese di tanti anni più grande di lui aveva conosciuto in una clinica privata che si affaccia sul Lago di Viverone. Dopo i primi approcci, le richieste di denaro si erano fatte pressanti, ogni volta nell’ordine di 300, 400 euro. Alla fine, prima che la signora si decidesse a presentare denuncia alla polizia, di denaro quel giovane sarebbe riuscito a spillargliene circa 2.200 euro.

La condanna

Accusato di estorsione e di molestie (quest’ultimo reato è caduto in prescrizione), Sorin Oprea, origini rumene, che oggi ha 24 anni e abita per l’anagrafe a Caronia (Messina), è stato condannato l’altra mattina dal giudice Paola Rava, a tre anni e mezzo di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali e al risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile (con l’avvocato Pierpaolo Finotto) per un ammontare di tremila euro.

Leggi anche:  Donna di 60 anni sorpresa a rubare addobbi natalizi

V.Ca.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO