Morto nello scontro tra moto e bici, oggi l’addio. Si sono svolti ieri mattina in una chiesa di Chiavazza gremita di parenti e amici nonostante in tanti non avessero saputo del funerale, l’addio a Bruno Gallerani, 76 anni, di Biella, cuore e anima del comitato di carnevale di Chiavazza che fa capo al “Cucu” Franco Caucino, morto nel terribile incidente stradale avvenuto due sabati fa poco dopo le 20 nell’incrocio tra via Milano e via Cucco, a Chiavazza, tra la bicicletta con in sella il pensionato e una moto.

Chiesa gremita

I funerali sono stati affidati all’impresa funebre Ravetti che ha ricevuto solo lunedì mattina il nullaosta da parte della Procura. Il magistrato aveva infatti ordinato l’autopsia sulla salma di Gallerani. Pare che l’esame autoptico sia slittato a nove giorni dal tragico incidente per colpa di una penuria di medici legali disponibili in questo periodo.

E il motociclista…

Sono nel frattempo migliorate le condizioni del motociclista di cui sono state fornite le solo iniziali S.S., 42 anni, di Tavigliano, che è stato ricoverato a Novara. Nell’impatto ha riportato un trauma cranico. Sulla dinamica dell’incidente hanno indagato gli agenti della Polizia stradale.

Leggi anche:  Addio a mamma di 42 anni

L’incidente

Secondo una prima ricostruzione, il ciclista avrebbe attraversato l’incrocio da via Cucco svoltando in via Milano verso Vigliano. Proprio in quel momento, da Biella, stava arrivando il motociclista che non è riuscito a fermare in tempo la moto, una Yamaha 600 da motard, che ha travolto la bicicletta con in sella il pensionato.

Lascia moglie e figlio

Bruno Gallerani aveva lavorato per una vita per il Lanificio Cerruti. Lascia nel dolore la moglie Elva e il figlio Graziano con la compagna.