Lavoratori in nero in un cantiere edile: blitz dei carabinieri. Pesante sanzione di 6.500 euro, stop temporaneo dell’attività e obbligo di avviare la procedutra d’assunzione per i tre lavoratori non in regola che stavano invece lavorando come se fossero assunti a tutti gli effetti. E’ il bilancio dell’ennesima operazione dei carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro contro il proliferare del lavoro nero.

Lavoratori in nero

I lavoratori non in regola stavolta erano tre su tre dipendenti. L’accesso dei militari del Nil è stato fatto in un cantiere di Benna dove la società che si occupa di lavori edili, che ha sede a Verrone, aveva un cantiere aperto con i lavoratori non assunti.

Blitz improvviso

L’arrivo improvviso dei carabinieri, non ha dato la possibilità ai componenti della società di provare anche solo a cambiare in corsa le carte in tavola. Hanno dovuto ammettere le tre irregolarità. A finire nei guai è stato l’amministratore unico.

V.Ca.