“Hanno cercato di rapinarmi per strada”. E’ quanto ha denunciato l’altro giorno ai carabinieri del comando provinciale di via Rosselli un uomo di 66 anni che risiede in Valle Elvo. “Hanno cercato di rapinarmi e di rubarmi la mia costosa bici e il telefono cellulare”, ha aggiunto.

L’aggressione a fine maggio

Ha però spiegato di essersi deciso a presentare denuncia in ritardo in quanto, stando al suo racconto, l’aggressione e il tentativo di rapina risalirebbero alla fine del mese di maggio. Stando al racconto dell’uomo, un pomeriggio, lungo la strada che collega Pollone a Sordevolo, mentre si trovava in sella alla sua bicicletta, è stato superato da un furgone che è stato fermato di traverso in mezzo alla strada dal conducente, bloccando così ogni tentativo di proseguire la marcia al ciclista.

Cercato di rubare bici e telefono

Sempre secondo la denuncia, lo stesso conducente avrebbe ad un certo punto aggredito il ciclista, spintonandolo per farlo cadere e potergli così rubare la bicicletta di valore in quanto a pedalata assistita nonché il cellulare che avrebbe cercato di strappargli dalle mani. “ Ho reagito, mi sono messo a urlare e poi sono scappato dalla parte opposta portandomi dietro la bici e il telefono”, ha raccontato il ciclista ai carabinieri.

Leggi anche:  Fa benzina e scappa senza pagare

C’è forse una descrizione

Le indagini sono in corso. Oltre al racconto dettagliato di quanto a suo dire sarebbe accaduto, l’uomo avrebbe altresì fornito ai militari una descrizione dettagliata dell’aggressore nonché del furgone che stava guidando. Non è chiaro se sia stato fornito o meno anche parte del numero della targa.

Valter Caneparo