Giulia Lamagna campionessa italiana.

Eccezionale Giulietta

Risultato eccezionale ieri pomeriggio a Pescara per l’atleta biellese Giulia Lamagna (nella foto con il maestro Scaglione, durante la premiazione e con il presidente della Fpi regionale, Gianni Di Leo), 19 anni, tesserata per la Boxing Club Biella di Ponderano del maestro Roberto Scaglione. Per la prima volta nella storia del pugilato biellese, è approdato in provincia un titolo italiano elite femminile che Giulia ha conquistato dopo aver messo in riga tutte le sue avversarie nella categoria dei 54 chili.

Percorso magico

Dopo aver sconfitto nei quarti di finali Francesca Corso della Lombardia, l’atleta biellese ha affrontato in semifinale la laziale Maria Cecchi che ha sconfitto per 5 a 0. Giulietta – così la chiamano in palestra dimostrando per lei un grande affetto – ha quindi affrontato nella finale di ieri pomeriggio un’avversaria ostica come la siciliana Giacoma Cordio anche lei nel giro della nazionale come la biellese. Ma grazie a una classe immensa e a un colpo d’occhio e una precisione da manuale, l’atleta del maestro Scaglione si è imposta alla fine senza patemi anche contro la blasonata avversaria con il netto punteggio di 5 a 0, segno che tutti i giudici sono stati per lei e per il suo pugilato spettacolare e molto tecnico.

Leggi anche:  Predoni del rame rubano le grondaie delle case

Sono felice

«Sono felicissima del risultato raggiunto, quasi non riesco a crederci – esordisce Giulietta Lamagna -. Ho faticato un sacco per raggiungere il peso che non toccavo più da mesi, ma alla fine sono felice d’aver affrontato tutti i sacrifici che mi hanno portato ad un titolo che mi sono meritata. Sono altresì felice perché oggi è il compleanno del mio maestro Roberto e ho così avuto modo di fargli un bellissimo regalo…».