Giovane donna muore a soli 39 anni. Soltanto l’autopsia potrà chiarire le cause della morte di Annalisa Zuccone, giovane operaia stroncata da un malore nella notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana. La donna avrebbe compiuto 40 anni ieri, domenica 11 novembre.

Tragedia

La tragedia è stata scoperta venerdì mattina. A rinvenire il suo corpo ormai senza vita è stato il nipotino della donna, che ha 11 anni. Scattato l’allarme in frazione Solesio, a Pray, dove la donna viveva con l’anziana mamma gravemente malata, è arrivata un’ambulanza medicalizzata del 118. Per gli operatori del soccorso non c’è però stato più nulla da fare: Annalisa Zuccone era ormai morta.

Mal di schiena

La donna lavorava da decenni per il lanificio Vitale Barberis Canonico. Era operaia, addetta al reparto campioneria. Da tempo soffriva di un forte mal di schiena, tanto che l’azienda le aveva assegnato da mansioni più leggere. Il mal di schiena si era fatto negli ultimi giorni sempre più intollerabile, tanto da costringere la donna ad assentarsi dalla fabbrica per malattia.

Leggi anche:  Raffica di furti in mezzo Biellese

Annalisa Zuccone lascia oltre alla mamma Ornella un fratello che vive in Toscana. Il papà, Enzo era morto nel 2011 travolto e ucciso da una grossa pianta che stava tagliando nel terreno dietro casa.

Il funerale

La data del funerale non è ancora stata fissata: si attende il nulla osta dell’autorità.

Shama Ciocchetti