L’hanno voluta ricordare a modo loro, all’Alberghiero di Cavaglià. L’omaggio alla studentessa Erika Russo Testagrossa è un analcolico pensato per lei.

L’incidente domenica mattina

L’ultimo saluto a Erika Russo Testagrossa è avvenuto giovedì, nella chiesa parrocchiale di Loranzè. Lunedì, i professori e i suoi compagni della classe 5° Sala dell’indirizzo Alberghiero sede di Cavaglià dell’Iis “Gae Aulenti” erano rientrati purtroppo consapevoli di non trovarla in classe. La ragazza, 18 anni, è infatti morta infilzata sul cancello di casa, mentre tentava di scavalcarlo per rientrare, nella prima mattina di domenica scorsa.

cocktail analcolico erika russo alberghiero
L’analcolico “Erika, profumo d’autunno”

La ricetta: melograno e sciroppo di rosa

Non potevano non esprimere il loro affetto a Erika in altro modo, dall’istituto Alberghiero: pensando a lei con l’arte del mestiere.

«Quel meraviglioso color rame delle foglie d’autunno, la dolcezza dell’acero, la freschezza del melograno, la frizzantezza della tonica e quel profumo dello sciroppo di rosa. Quel profumo delicato che sa di buono». Questo l’omaggio che la scuola e in particolare la classe 5° Sala ha voluto rivolgere alla ragazza, descrivendo il drink analcolico per lei creato. «Sarai per sempre il nostro profumo d’autunno. Questo è “Erika, profumo d’autunno”».

Leggi anche:  Va a sbattere contro la conduttura del gas e la danneggia. Poi scappa

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA