Donna violenta aggredisce i poliziotti sul treno. Martedì sera la Polizia di Stato di Vercelli è intervenuta alla stazione ferroviaria per una  segnalazione di una donna che stava arrecando disturbo a bordo di un treno.

Era senza biglietto

La Squadra Volante della Questura, ha rintracciato la donna che, dopo aver aggredito brutalmente il controllore del treno, poiché sprovvista del biglietto, si rifiutava di scendere dallo stesso bloccando il convoglio per oltre mezz’ora.

Poliziotti aggrediti

Una volta convinta a scendere, la donna, con numerosi precedenti penali per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, improvvisamente si scagliava contro gli Agenti unitamente al suo cane di razza pitbull, colpendoli con calci e pugni e costringendo gli stessi ad usare lo spray al peperoncino per cercare di contenerla.

Ammanettata tra gli applausi

Nonostante tale manovra, la donna continuava nella sua condotta violenta obbligando gli Agenti ad immobilizzarla ed ammanettarla, tra gli “applausi” degli altri passeggeri del treno rassicurati dal pronto intervento dei due equipaggi della Squadra Volante.

Leggi anche:  Camion "taroccato", Polizia sequestra apparecchiatura elettronica

Minacce al medico

Calmatasi, veniva condotta in Ospedale, ove perpetrava il suo comportamento minacciando e tentando di colpire il medico del locale Pronto Soccorso. Accompagnata in Questura la donna veniva quindi arrestata per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e denunciata a piede libero per il reato di interruzione di pubblico servizio. Gli Agenti riportavano lesioni guaribili in alcuni giorni.

V.Ca.