Brucia rifiuti: denunciato.

Rifiuti accumulati

Prima che la neve normalizzasse la situazione facendo rientrare almeno per il momento l’allarme incendi, c’è chi ha pensato bene di accumulare rifiuti di ogni genere davanti al capannone di sua proprietà a Ponderano e di appiccare il fuoco nonostante su tutto il territorio regionale viga il divieto di accendere fuochi di qualunque genere e forma senza prima aver ottenuto l’apposita autorizzazione.

Denunciato

L’accusa formulata nei confronti dell’uomo, 52 anni, residente a Biella, da parte dei Carabinieri forestali chiamati in un primo momento ad intervenire per un incendio di sterpaglie e di bosco, è di abbruciamento illegale di rifiuti. I militari sono intervenuti l’altro giorno con i Vigili del fuoco che in breve hanno spento il rogo che stava in effetti bruciando rifiuti e scarti di ogni genere.

Durante dei lavori

L’uomo è proprietario del capannone e ha pensato bene di ammucchiare il materiale di risulta durante i lavori di sgombero dell’edificio. La denuncia a quel punto è scattata inevitabile. Nei prossimi giorni la Regione dovrebbe interrompere l’allarme incendi anche in virtù delle mutate condizioni climatiche.