Avevano un etto di droga in auto, scoperti. Nei guai due giovani che prima d’ora non avevano mai avuto alcun problema con la giustizia.

Avevano un etto di droga in auto, ma sono incappatiin una pattuglia della squdra Volanti della Polizia. Ora due giovani, A.S. 22 anni e L.B. 21 anni, entrambi residenti a Biella, che fino ad oggi non avevano mai avuto problemi con la giustizia, dovranno rispondere del reato di detenzione di sostanze stupefaceti ai fini di spaccio in concorso.

I fatti

L’episodio che li ha messi nei guai si è verificato ieri pomeriggio. Era circa le 15.30 quando, in corso San Maurizio, la volante della Polizia ha intimato l’alt all’auto con a bordo i due giovani.

Il più vecchio dei due, quello di 22 anni, è subito apparso molto nervoso, motivo per il quale, nonostante fossero entrambi incensurati, gli agenti hanno deciso di procedere a un controllo più approfondito e alla contestuale perquisizione del veicolo. All’interno di uno zaino lasciato sul sedile posteriore della vettura i poliziotti hanno trovato una busta di plastica contenente  marijuana.

Leggi anche:  Il pusher in bicicletta aveva la droga nell'intestino

I bilancini

Inoltre, vicino al ciglio della strada gli agenti hanno rinvenuto una seconda bustina e un piccolo involucro di cellophane contenente lo stesso tipo di stupefacente, oltre a due bilancini di precisione. I poliziotti presumono che sia gli involucri, sia i bilancini, siano stati gettati fuori dal finestrino dai due giovani poco prima, alla vista della volante.

Controllo a casa

Il controllo è poi proseguito nell’abitazione dei due. A casa del più vecchio (overo del ragazzo di 22 anni, ndr) sono stati trovati 5mila euro in contanti oltre a  vario materiale per il confezionamento delle dosi e dei telefoni cellulari. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Denunciati

“Quanto trovato in auto era tutto mio” avrebbe dichiarato il ragazzo di 22 anni, tentando di scagionare l’amico. La denuncia è comunque scattata per entrambi.

TORNA ALA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE