Alla guida dopo lo spinello: denunciato, senza auto e patente.

Fermato dai carabinieri

Mentre è ancora attuale la notizia della morte di Sara Sfornza, 23 anni, residente vicino ad Avezzano, uccisa tre giorni fa alla guida della sua Twingo dopo essere stata travolta da un’altra auto condotta da un marocchino ubriaco e drogato, i carabinieri biellesi – sensibili da sempre a garantire i controlli contro chi si mette al volante dopo aver assunto alcol oppure droga (nella foto la centrale operativa) – hanno fermato e denunciato un ragazzo di 19 anni, residente nel Cossatese, che è stato trovato positivo ai cannabinoidi.

Atteggiamento sospetto

Sabato sera, alle porte di Biella,  il giovane era al volante di un’auto in compagnia di due amici quando è stato fermato dai carabinieri di Vigliano impegnati proprio a dei controlli mirati a contrastare tale fenomeno. Ai militari è subito sembrata sospetto l’atteggiamento eccessivamente preoccupato da parte dei tre giovani, soprattutto da parte di chi era alla guida.

Leggi anche:  Morte Anastasi, il dolore di Ezio Greggio: "Non siamo riusciti a marcarti"

Positivo

Poco dopo hanno scoperto il motivo: il diciannovenne è risultato positivo al test per l’assunzione di alcol e droga. Alla fine il ragazzo è stato denunciato, la patente ritirata e l’auto sequestrata. I carabinieri hanno inoltre recuperato circa due grammi e mezzo di marijuana.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA