Addio al gelataio morto a Lisbona.

Attilio Massarotto era di Ponderano

Cordoglio in città per la morte di Attilio Massarotto, 51 anni, biellese, da circa cinque anni trasferitosi in Portogallo, a Lisbona in particolare. Qui, nell’estate del 2014, Attilio aveva aperto una gelateria, Ciao Ciao Italia, all’interno di un complesso commerciale che si affaccia sull’area portuale di Santa Maria, in Doca do Bom Successo, poco distante dalla torre di Belém: un’ultima avventura lavorativa dopo tante esperienze passate fuori dall’Italia.
La scomparsa di Massarotto, avvenuta a Lisbona lo scorso 2 ottobre, è giunta inaspettata a Biella, dove i famigliari hanno voluto mantenere un comprensibile riserbo. Il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali, ma non si sa se in conseguenza di una malattia o di un malore improvviso.

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

Leggi anche:  Ventilatore neonatale donato dalla Pro loco all'Asl

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!