A novant’anni mette in fuga i truffatori.

Senza scrupoli

Ha novant’anni ma non si è fatta ingannare dai soliti truffatori senza scrupoli che se ne inventano di tutti i colori pur di riuscire a derubare le persone anziane che abitano da sole. E’ uno dei reati più infamanti che si possa commettere proprio perché si ha a che fare con persone che hanno le difese abbassate a causa dell’età.

Finti tecnico e vigile

Stavolta due truffatori che si sono spacciati per tecnico del gas e per agente della Polizia municipale, hanno trovato pane per i loro denti in un’arzilla novantenne che abita a Masserano e che ha capito d’avere a che fare con due farabutti. I truffatori hanno parlato di un improbabile fuga di gas e dell’impianto da ripristinare. Uno dei due ha poi aggiunto rivolgendosi alla padrona di casa: «Metta al sicuro soldi e oggetti preziosi perché durante i lavori potrebbero danneggiarsi».

Capito l’inganno

E’ a quel punto che l’anziana, già poco convinta da quei due, ha compreso l’inganno. Invece di perdersi d’animo e di essere sopraffatta dalla paura, la novantenne ha finto di cascarci e ha chiamato la figlia che abita nella casa accanto. I truffatori a quel punto hanno preferito mollare il bottino e filarsela a gambe levate. Sono intervenuti i carabinieri del comando di Masserano che hanno raccolto la testimonianza molto lucida della pensionata e hanno iniziato a visionare i filmati registrati dalle telecamere presenti in zona al fine di riuscire a identificare grazie a qualsiasi particolare i truffatori di anziani.

Leggi anche:  Contro le truffe agli anziani, i carabinieri incontrano la gente

Sensibilizzazione

Dal comando della Compagnia carabinieri di Cossato, informano che, a proposito, sta proseguendo la campagna di sensibilizzazione verso le fasce deboli in tutti i paesi del Biellese.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA