ZTL, chi perde i requisiti dovrà restituire il pass entro il 15 dicembre. Si tratta di circa mille utenti delle vie Colombo, Mazzini e Losana.

Ztl, chi perde i requisiti dovrà restituire il pass

Zona a traffico limitato del centro: chi risiede o lavora nelle vie in cui la Ztl è stata abrogata dovrà restituire il pass. Con delibera di giunta, negli scorsi giorni la Ztl è stata abrogata nelle seguenti vie: via Gramsci (tratto compreso tra l’intersezione con la via Losana e l’intersezione con la via Colombo), via Colombo e via Mazzini (tratto compreso tra l’intersezione con la via Colombo e l’intersezione con la via Losana). I titolari, privati o ditte/studi professionali, possessori di autorizzazioni Ztl relative alle zone interessate perdono, a norma dell’articolo 9 del vigente regolamento, i requisiti e sono tenuti entro il 15 dicembre 2019 a restituire il pass e a non transitare più nella Ztl permanente ancora in vigore.

Mille Ztl da restituire

Sono circa un migliaio gli utenti interessati da questo provvedimento e a loro il Comune recapiterà a partire dai prossimi giorni una lettera. Il tratto di Ztl abrogato diventerà effettivo appena saranno ultimati i lavori per il posizionamento della nuova segnaletica stradale. I pass dei soggetti interessati che entro il 15 dicembre 2019 non verranno riconsegnati perderanno di valore e a seguire le targhe saranno cancellate dal database.

Leggi anche:  Ranitidina, farmaci ritirati per rischio cancro: si aggiunge anche Buscopan Antiacido

Da restituire

A seguito della delibera 374 assunta dell’ultima giunta, Il comune di Biella  segnala la decisione di revocare la Ztl in tutte le vie del quartiere centro non a carattere permanente (domenicale e notturna) con eccezione:

– Per la zona di via Italia nel tratto compreso tra via Dante Alighieri e la via Galileo Galilei.
– Per vicolo Galeazzo nel tratto compreso tra via Dante e piazza San Giovanni Bosco
– Per via Quintino Sella nel tratto compreso tra via Gromo e piazza Cossato