I nuovi serramenti alla scuola di Amosso “fruttano” 48mila euro.

Ottomila euro è la somma che riceverà il Comune di Vigliano nella prossima primavera dal Gestore dei Servizi Energetici – società del Ministero dello Sviluppo economico – quale riconoscimento per il corposo intervento di risanamento conservativo e riqualificazione energetica della Scuola di Amosso. Per tali lavori l’ente aveva investito la somma di 405mila euro, comprensivi di migliorie varie all’edificio e degli oneri di progettazione. Al termine, gli uffici comunali competenti si erano quindi attivati con le procedure per il “Conto Termico” presso il GSE-Gestore dei Servizi Energetici, ed è di questi giorni la comunicazione del consistente contributo economico.

Il sindaco

“Si tratta di una somma importante – dice il Sindaco Cristina Vazzoler – con la quale possiamo proseguire nelle manutenzioni al patrimonio comunale privilegiando gli stabili destinati ad ospitare bambini ed anziani, come abbiamo fatto per le scuole ed il Centro Incontro Anziani. Questo contributo si aggiunge a quello di 123mila euro che abbiamo ottenuto lo scorso anno a seguito della riqualificazione della scuola di San Quirico, dove avevamo proceduto al rifacimento del tetto, alla sostituzione di tutti i serramenti e della realizzazione del cappotto termico.

Leggi anche:  È morta Carola Libera Fracassetti, la centenaria di Vigliano

Il processo virtuoso

Poter contare su tali riconoscimenti è importante per ulteriori interventi, e nello stesso tempo attesta che operare correttamente per l’efficientamento energetico dei nostri stabili è necessario e attiva un processo virtuoso. Mi fa piacere sottolineare – conclude Vazzoler – che sono proprio gli utenti delle nostre scuole a confermarci il maggior confort che si avverte nel quotidiano utilizzo degli ambienti: rinnovati, più luminosi ed efficienti anche quanto a riduzione dei consumi.”

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE