«Troppe tasse», chiude altra edicola biellese.

L’Edicola Santomauro chiuderà l’attività

Dopo 17 anni. Fu aperta nel 2002 da Giuseppe Santomauro: «Lavoravo in fabbrica a Tollegno, ma quando ho visto che spostavano i macchinari in Polonia, ho capito che l’azienda voleva delocalizzare, così mi sono licenziato ed ho aperto l’edicola sotto casa dove abito». Ora, dopo 17 anni, Santomauro ha deciso che è giunto il momento di tirare giù la saracinesca: «Dal primo settembre sarò un disoccupato, spero per poco, credo che ritornerò a lavorare in fabbrica. Basta commercio, basta partite Iva. Guardiamo in faccia alla realtà, qui se vogliamo andare in pensione con quella che hanno attualmente i commercianti ed artigiani, facciamo la fame, lavori e versi tanto e poi arrivi al massimo a sei, settecento euro al mese, se non te ne fai una privata è dura. Io prima di andare in pensione, se tutto va bene, devo lavorare ancora una quindicina di anni, ed il futuro è incerto».

Leggi anche:  Domenica la Giornata del Panorama Fai e Fondazione Zegna. Le tappe biellesi e piemontesi

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!