Trivero, addio a Giancarlo “Alce” Alciato. Aveva solo 55 anni. Ucciso da un male incurabile.

Trivero, addio a Giancarlo “Alce” Alciato

Trivero, è morto Giancarlo Alciato. Aveva solo 55 anni. Un male incurabile, diagnosticato meno di due anni fa, lo ha strappato all’affetto della sua famiglia: dei genitori, Rosanna e Alvido, del fratello Roberto e dei nipoti.

Chi era

“Alce”, soprannome con il quale era conosciuto un po’ da tutti in paese, abitava a Pratrivero. Lavorava al Lanificio Vitale Barberis Canonico, dove era stato assunto da giovanissimo. Persona seria, responsabile e piena di vita, era ricco di interessi e passioni: era una delle voci “storiche” del coro parrocchiale  e uno dei volontari che gestivano le aperture del ristoro all’oratorio di San Bernardo. Appassionato anche di calcio, compreso quello locale, in passato aveva dato una mano al Portula.

Il funerale

Questa sera alle 20, nella chiesa parrocchiale di Pratrivero, sarà recitato il rosario. Il funerale sarà invece celebrato domani mattina, martedì, alle 10, sempre partendo dalla chiesa di San Giuseppe. La salma sarà poi sepolta nel cimitero della frazione.

Leggi anche:  Vuoi la condizionale? Dona 200 euro alla parrocchia

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE