Sono quasi mille i “Paperoni” biellesi.

I dati del Ministero delle Finanze

Sono quasi mille (912 per la precisione) i “Paperoni” biellesi secondo il Ministero delle Finanze, quelle persone che hanno un reddito superiore ai 120 mila euro l’anno e che la manovra del governo giallo-rosso penalizzerà (vedi articolo sotto) nell’ambito del riordino delle mille detrazioni possibili. Per i “super ricchi” – cioè quelli con oltre 240mila euro di reddito personale – le detrazioni verranno azzerate completamente, per gli altri saranno a scalare. Va poi detto che se il tetto del reddito da cui partirà questa misura – che interesserà i redditi 2019 che verranno dichiarati nel 2020 – partirà da 100mila euro, la platea si allargherà ad alcune altre centinaia di biellesi: sono infatti altri 1814 i biellesi che hanno denunciato un reddito da 75mila a 120 euro con una media di circa 91mila euro; di questi, dunque, un bel po’ sta sopra i 100mila euro e dunque potrebbe essere toccata dal provvedimento dal quale il Conte-bis conta di recuperare alcune centinaia di milioni di euro per far quadrare i conti di uno Stato perennemente con l’acqua alla gola. Un pannicello caldo secondo alcuni, un segnale secondo altri.

Leggi anche:  Soldi per i Comuni che produrranno energia verde

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!