Il bando per il Servizio Civile Universale rimarrà aperto fino alle ore 14 del 10 ottobre e prevede quasi 40.000 posti per volontari da impiegare in progetti in Italia e all’estero.
Possono candidarsi giovani dai 18 ai 28 anni (29 non ancora compiuti) ed è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto.
Il trattamento economico è di 439,50 euro mensili e prevede un impegno tra gli 8 e i 12 mesi per una media di 25 ore settimanali. La partenza è ipotizzabile gennaio/febbraio 2020, ma dipenderà dai singoli progetti.

Servizio Civile, otto posti al Comune di Biella

Le possibilità nel Biellese sono 101, quindi davvero tante e in ambiti diversi: assistenza bambini, anziani, profughi, disabili, animazione, tutela ambientale, educazione e promozione culturale, supporto scolastico, protezione civile.

Ci si può candidare per un solo progetto.
Per far sì che i giovani conoscano tutte le opportunità, l’Informagiovani di Biella ha raccolto informazioni sui progetti nel nostro territorio e messo online su www.informagiovanibiella.it tutti i progetti e indicazioni sugli enti che li propongono.

Ecco il dettaglio delle posizioni aperte

Otto posti sono disponibili anche presso il Comune di Biella: quattro alla Protezione Civile, due ai Servizi Sociali e due all’Informagiovani.

Ecco il dettaglio:
– Le attività di protezione civile sono volte alla previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, alla gestione delle emergenze e al loro superamento. Ai volontari verrà chiesto di supportare il Servizio nell’aggiornamento del Piano Intercomunale attraverso sopralluoghi, inserimento dati su matrici informatiche e quanto dovesse rendersi necessario durante l’attività e il supporto alle emergenze del territorio. Tra i requisiti utili: il possesso di patente B da almeno un anno e buona conoscenza dei sistemi informatici.
– Ai volontari ricercati dai Servizi Sociali si chiederà di collaborare con gli operatori dell’Area minori e gli Educatori su progetti di supporto allo studio, per pianificare e realizzare attività educative e laboratori, per organizzare incontri formativi; per accompagnare persone in difficoltà nelle attività legate alla quotidianità (spesa, pratiche amministrative…); per ritirare domande e registrare dati online. È preferibile il diploma e il possesso della patente di guida B.
– L’Informagiovani richiede ai giovani in servizio civile supporto per aggiornare banche dati on line e schede orientative,  la newsletter e la gestione di Facebook, la promozione di iniziative (stage, opportunità all’estero, incontri informativi…), il supporto agli utenti, il contatto con associazioni, enti e servizi. È preferibile il diploma, conoscenze di base di informatica e dell’inglese, ma soprattutto si chiede di essere attivi, propositivi, comunicativi. Fare il Servizio Civile all’Informagiovani è utile per entrare in contatto con tante esperienze e realtà, incontrare persone e giovani; ampliare le conoscenze in campo sociale e culturale; conoscere opportunità di formazione, stage e lavoro, volontariato. Il tutto in un ambiente dinamico e informale.

Leggi anche:  Vigili, si cerca un comandante

Se volete saperne di più e cogliere queste interessanti opportunità nel Comune di Biella, quelle nel Biellese, ma anche in altre zone/regioni e all’estero, all’Informagiovani troverete tutti i materiali utili e gli operatori sono disponibili ad aiutarvi a scegliere il progetto che fa per voi.

Informazioni: Informagiovani, via Italia 27/a – 13900 Biella, Tel. 015.3507.380-381

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA