Sono i giorni dei vescovi di Biella. Sabato don Roberto Farinella viene ordinato a Ivrea per poi entrare da titolare della Diocesi di Biella domenica 14 ottobre, domenica prossima 30 settembre Biella dà il prooprio saluito al vescovo uscente monsignor Gabriele Mana con una cerimonia a Oropa.

Ieri si è tenuta la conferenza stampa nel vescovado di Ivrea per la presentazione degli ultimi dettagli relativi alla celebrazione di ordinazione episcopale di monsignor  Farinella. Presenti all’appuntamento il  vescovo di Ivrea, un altro biellese, monsignor Edoardo Cerrato, il presidente del Comitato organizzatore dell’evento don Luca Meinardi e uno dei componenti del Comitato, l’architetto Alessandro Gastaldo Brac. La celebrazione avrà luogo sabato alle 10 nella cattedrale di Ivrea. In piazza sono attese oltre tremila persone che potranno seguire la messa oltre che dal vivo anche sui maxi  schermi che saranno posizionati nel cortile del Seminario Maggiore (Varmondo) e nell’adiacente Tempio delle Suore. Nel cortile del Seminario Maggiore saranno accolti e sistemati anche i fedeli provenienti da Biella. Tutti gli accessi – anche quelli pedonali – alla piazza della Cattedrale saranno presidiati da un servizio d’ordine di volontari della diocesi e dalle Forze dell’Ordine. Lo stesso per gli ingressi alla Cattedrale, al Seminario Maggiore e al Tempio delle suore. Dalle ore 7 alle 14 di sabato 29 settembre saranno interdette al traffico (e ovviamente alla sosta) Piazza Castello, Piazza Duomo, Via Varmondo, Via Verna e Piazza Fillak, Via San Martino e via Cuniberti.  Piazza Fillak, i cortili dell’Oratorio San Giuseppe e il parcheggio del Seminario Maggiore sono riservati alla sosta delle auto del clero e di tutti coloro che sono stati muniti di apposito pass.

Il videomessaggio del vescovo “multimediale” Farinella

Al termine della conferenza stampa è stato diffuso il videomessaggio che monsignor Roberto Farinella ha anticipatamente registrato. In esso il vescovo eletto di Bella ha rivolto un pensiero di gratitudine a tutti coloro che stanno lavorando per predisporre al meglio la liturgia dell’ordinazione episcopale. Una liturgia che è – ha detto monsignor Farinella – «un momento di fede, quindi un momento ecclesiale, un momento liturgico, di preghiera, un momento anche di prova dal punto di vista logistico. Perché tutti coloro che verranno a Ivrea possano sentirsi accolti come in famiglia». Poi il vescovo Farinella ha aggiunto: «Ritengo un dono davvero grande che la celebrazione dell’ordinazione episcopale avvenga nella chiesa cattedrale di Ivrea dove sono stato parroco e dove si è svolto buona parte del mio ministero pastorale. Ho chiesto che il rito sia presieduto dal mio vescovo Edoardo Cerrato, perché è il mio vescovo. E vicino a lui i due vescovi conconsacranti, il vescovo di Biella monsignor Gabriele Mana al quale va veramente tutta la mia gratitudine per il suo lavoro pastorale fatto generosamente in questi anni e per la premura e la cura che ha in questi giorni nei miei confronti per preparare l’inizio del mio ministero episcopale. Vicino a lui il vescovo emerito di Ivrea monsignor Luigi Bettazzi che, esattamente 24 anni fa, il 24 settembre 1994 mi ordinava sacerdote nella chiesa di Castellamonte». Il vescovo Farinella ha quindi concluso il suo videomessaggio riprendendo le parole di Giovanni Paolo II: «La missione del sacerdote oggi è davvero importante, è meraviglioso essere preti nonostante siano tempi forti, di prova, che esigono il vivere in pienezza la bellezza del ministero sacerdotale. Mi sto preparando in questi giorni con la preghiera, con la meditazione. Ricordando anche il pensiero di papa Francesco dette ai vescovi di recente nomina. Papa Francesco ricordava che prima di tutto, prima di noi c’è il Signore. Lui c’era prima di noi e ci sarà dopo di noi. Il destino della Chiesa, del piccolo gregge al quale siamo mandati come Pastori è vittoriosamente nascosto nel cuore di Cristo, nella croce del figlio di Dio. I nostri poveri nomi sono scolpiti nel suo cuore, sono scritti nelle sue mani, così come dice il profeta Isaia».

Leggi anche:  Oropa, l'ultima volta del vescovo Mana

 Il saluto a Mana con le lampade accese per il suo successore

Domenica 30 settembre la diocesi di Biella saluterà e ringrazierà monsignor Gabriele Mana ad Oropa. Il programma prevede:   ore  14.15 i fedeli delle parrocchie, i gruppi ecclesiali, le Confraternite e le Associazioni diocesane sono convocate sul sagrato della Basilica Antica. I Sacerdoti e i diaconi muniti di camice o alba indossano i paramenti liturgici presso la Sala ”Piergiorgio Frassati”; ore 14,30 rito di accensione delle lampade che saranno recate nelle zone pastorali venerdì 5 ottobre per la preghiera in preparazione all’ingresso del nuovo vescovo in Diocesi.    A seguire la processione con la statua della Madonna sino al sagrato della Basilica Superiore ove nella tensostruttura sarà celebrata la messa, presieduta da monsignor Gabriele Mana.