Elisa Marconi della Locanda Le 3T di Pralungo ha lanciato su Facebook uno sfogo sulla scarsa collaborazione con altri ristoratori del territorio.

Lo sfogo della ristoratrice

Boom di condivisioni per il post che Elisa Marconi, ristoratrice proprietaria della Locanda Le 3T – Tanto, tutto, troppo di Sant’Eurosia (nella foto), ha lanciato su Facebook: uno sfogo sulla scarsa collaborazione con altri ristoratori del territorio.

“La mia Locanda è una piccola impresa familiare grazie alla quale io e la mia famiglia viviamo – scrive la ristoratrice sul social network, in un post che ha ricevuto oltre 1.700 condivisioni – Da quando ho aperto a Biella è stata una guerra continua. Guerra contro gli altri ristoratori, che spesso, troppo spesso invece di aiutare la categoria parlano male, mettono in giro voci non vere”.

E aggiunge: “Quando posso, magari perché ho il locale pieno, suggerisco ai miei clienti altri posti dove sono stata a mangiare, ma nel tempo ho capito che non è così per gli altri, che piuttosto che aiutarsi a vicenda sono disposti a far tornare a casa la gente. Così facendo stiamo allontanando la gente che sempre più spesso preferisce mangiare un panino piuttosto che andare al ristorante”.

Leggi anche:  Via Italia, a fine mese chiude Maison Et Cadeaux

Le reazioni al post

“Ma c’è un’altra guerra – aggiunge la ristoratrice nel post – La guerra con chi non capisce la qualità del cibo e del servizio. Mi rendo conto che il prezzo che ho non sia per tutti, 30 euro sono pur sempre 30 euro, ma cosa c’è dietro questa cifra?”.

Sullo sfogo sono piovuti centinaia di commenti: chi la supporta, chi la critica accusandola di aver scritto il post solo a scopo pubblicitario, chi si sorprende che cerchi vicinanza da parte degli altri ristoratori, chi considera che 30 euro sia un “prezzo onesto” e che “la qualità ha un costo”.

“Aiutatemi a far capire agli altri ristoratori che c’è bisogno di solidarietà”, chiude la proprietaria della Locanda Le 3T. Saranno d’accordo i colleghi?

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

Non perdere nessuna notizia: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA