Provincia, l’era del segretario “tagliastipendi”. É Annamaria Garavoglia. Quand’era a Novara progettó il taglio di ricche indennità.

L’era del segretario “Tagliastipendi”

Dallo scorso1 luglio la dottoressa Annamaria Garavoglia, nel recente passato già al vertice delle amministrazioni provinciali di Vercelli e Novara, è il nuovo segretario generale della Provincia di Biella, dove la sede era vacante da un anno esatto, quando cessò l’incarico (il 30 giugno 2018) il predecessore Roberto Capobianco.

Chi è.

La dottoressa Garavoglia (residente a Rovasenda, originaria di Livorno Ferraris), che in passato ha svolto a scavalco le funzioni di segretario generale di diversi comuni biellesi (da Valdengo a Vigliano, Candelo, Villanova) arriva a Biella dopo che la scorsa primavera il neo presidente della Provincia di Novara (Federico Binatti, di Fratelli d’Italia) non le aveva rinnovato l’incarico, dopo appena tre mesi di convivenza.

Tensioni

Le voci circolate a suo tempo (mai confermate ufficialmente) attribuivano la decisione alle presunte tensioni sorte tra segretario e dirigenti, che mal digerivano il progetto (condiviso con il precedente Presidente) di tagliare le ricche indennità di risultato.
Garavoglia arriva quindi a Biella con la fama di “tagliatrice di stipendi”.

Leggi anche:  Addio a Riccardo Faggio. Era l'uomo dei bonsai

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE