Il sindaco Marco Cavicchioli ha disposto la seconda proroga al periodo di funzionamento degli impianti di riscaldamento in città. I termosifoni potranno restare accesi fino alunedì 13 maggio, fatto salvo il limite delle sette ore al giorno. Il termine previsto dalla legge sarebbe scaduto lunedì 15 aprile ma le medie stagionali delle temperature, specie nelle prime ore del mattino, sono ancora più invernali che primaverili. Anche nel 2017 venne disposta una proroga fino alla metà di maggio.

Sopra 645m altitudine si può accendere comunque

L’ordinanza vale solo per la porzione di territorio cittadino al di sotto dei 645 metri di altitudine sul livello del mare. Al di sopra di questa quota, essendo considerata zona montana, non esistono limitazioni e non è quindi necessaria una proroga per tenere accese le caldaie.