Lo smaltimento d’oro della discarica passa dall’Europa.

Mentre si attende il responso del Tar sul ricorso contro l’ordinanza di sgombero del Comune presentato dalla proprietà dell’edificio di via Monte Mucrone a Cerrione in cui, il 22 agosto scorso, fu scoperta una maxi discarica abusiva, l’amministrazione cerca “alleati” e soprattutto i fondi necessari allo smaltimento dei rifiuti ancora ammassati nell’area.

Ieri, in Prefettura, il sindaco Anna Maria Zerbola ha incontrato il prefetto di Biella, Annunziata Gallo, a cui ha spiegato la situazione e la fase di stallo da cui si vuole uscire nel più breve tempo possibile. L’unica soluzione sarebbero fondi europei.

Tutti i dettagli in edicola oggi su Eco di Biella.