Tra Gaglianico e Sandigliano ci sono due palazzine, in cui abitano una trentina di persone, e un rivenditore di auto che, nei prossimi giorni, rimarranno al freddo a causa del fallimento dell’azienda che posò, una decina di anni fa, il teleriscaldamento. Ma, soprattutto, a causa del mancato allacciamento alla rete del metano di Rete 2 Gas, interpellata più volte e senza successo da uno degli amministratori di condominio coinvolti. A salvare la piscina Pralino invece ci pensa il gasolio. Con il conseguente problema dell’aumento dei costi.

Tutti i dettagli su Eco di Biella in edicola oggi