La Provincia corre verso l’elettrico.

In arrivo cinque colonnine per le ricariche

Cinque colonnine di ricarica veloce per auto, bici e moto elettriche che verranno installate dal colosso dell’energia Iren tra poche settimane. Poi un bando (con proposte da inviare entro il 2 marzo 2020), per avviare una rete di ricarica riservato ad un soggetto privato che, tramite una concessione ventennale, investa nel progetto. Dalla società partecipata Enerbit, che si è vista approvare nei mesi scorsi dall’assemblea dei sindaci lo studio di fattibilità del Politecnico di Torino, parte il piano collegato ad un programma dell’Unione Europea per ridurre le emissioni di gas, ottenere maggiore fabbisogno di energia da fonti rinnovabili e per aumentare l’efficienza energetica. Il tutto, per l’ente, a costo zero. L’operatore che avrà effettuato l’offerta migliore, oltre a pagare un canone di concessione di 150mila euro all’anno, provvederà a proprie spese all’installazione e alla manutenzione di colonnine da posizionare sul territorio provinciale. Così, oltre a Biella, Sala Biellese, Valdengo, Valdilana e Sandigliano, potrebbero essere piazzate altre 4900 colonnine entro il 2030 con un tempo medio di ricarica di circa due ore.

Nodo parco auto elettrico

Le case automobilistiche investono sempre di più sulla mobilità elettrica con 225 miliardi di dollari previsti nel 2023 e un’offerta di modelli in Europa che passerà dagli attuali 62 modelli a oltre 230. La sfida più grande è proprio questa: attualmente in Provincia di Biella ci sono 152mila vetture di cui solo 270 elettriche. La stima, per il 2030, è di avere 56mila auto elettriche, cioè il 30% del parco auto. Per facilitarne l’uso, è fondamentale avere colonnine di ricarica in quasi tutti i Comuni. E gli utenti, a questo proposito, avranno a disposizione un’applicazione per smartphone dove si potranno visualizzare le colonnine disponibili sul territorio e quelle libere e che permetterà di pagare il rifornimento, decisamente più economico del pieno di benzina o gasolio». Una sfida che Enerbit ha già raccolto visto che da oggi la società presieduta da Paolo Maggia utilizzerà una Smart completamente elettrica.

Leggi anche:  Veicoli elettrici futuro della mobilità, il 42% dei biellesi dice sì

Lorenzo Lucon

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!