La discarica dei criminali finisce alla Protezione Civile.

Soldi a Gifflenga

C’è anche il Comune di Gifflenga tra le otto amministrazioni piemontesi assegnatarie di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata che riceveranno dalla Regione Piemonte un contributo per favorirne il riutilizzo a fini sociali. In questo modo la discarica dei criminali finisce alla Protezione Civile che la userà, dopo la sistemazione, come centrale operativa.

Soldi ai Comuni di prossimità

E ci sono sei amministrazioni che porteranno a casa due finanziamenti. Andorno, Piedicavallo, Sagliano, Callabiana, Sordevolo e Pollone (oltre a Biella) riceveranno, grazie ad un fondo dedicato a chi confina con le Regioni a statuto speciale, due milioni di euro da suddividere per i prossimi tre anni.

Soldi ai Comuni sotto i 20mila abitanti

Con la Legge di bilancio sono in arrivo i contributi a prescindere da domande o progetti presentati e a prescindere dalla dimensione dell’ente all’interno della fascia di riferimento per abitanti. Dunque, si passa dai 40mila euro per i Comuni fino ai 2.000 abitanti ai 100mila euro per i Comuni tra 10.001 e 20.000 abitanti. In totale 3,5 milioni al Biellese.

Leggi anche:  Arriva a Biella la popolare Tata Lucia della televisione

Tutti i dettagli su Eco di Biella in edicola oggi.