Guardia di finanza, stamani la festa. Tutti i nomi dei premiati.

Questa mattina, con una sobria cerimonia a carattere interno arricchita dalla presenza di numerosi familiari dei militari in servizio ed in congedo, è stato celebrato nella caserma “Rinaldo Mussini” il 245° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, alla presenza del comandante provinciale Pasquale Marotta, degli ufficiali e di una rappresentanza di ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri in servizio al comando provinciale, al nucleo di polizia economico-Finanziaria al  Gruppo di Biella, nonché di Fiamme Gialle in congedo della locale Sezione Anfi (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia).

Dopo la lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, generale Giuseppe Zafarana, ha preso la parola il comandante provinciale che ha rivolto un sincero ringraziamento a tutti i finanzieri biellesi per il costante impegno, la professionalità e lo spirito di servizio che li hanno caratterizzati.

Nell’ambito della cerimonia sono stati consegnati riconoscimenti di ordine morale ai militari che si sono particolarmente distinti.

I premiati

I premiati sono stati: il capitano Dario Gattiglio, il luogotenente Andrea Basso e il maresciallo capo Mario Alessandro Di Marco per una “brillante attività di servizio condotta nel settore del contrasto all’evasione fiscale che ha consentito di individuare 25 evasori totali con la segnalazione ai competenti Uffici finanziari di una base imponibile di 91.960.062 euro elementi negativi non deducibili per 1.202.222 euro un’Iva dovuta per 150.306,12 euro e contributi Inps riconducibili all’errato inquadramento di personale dipendente per 414.113 euro.  Il capitano Dario Gattiglio, il maresciallo aiutante Giovanni Buonaiuto, il maresciallo aiutante Salvatore Fiata, il maresciallo capo Giuseppe Schiavone, il maresciallo ordinario Valerio Iovino, il maresciallo ordinario marco ferrantino ed il maresciallo ordinario Simone Proietto per una “complessa e articolata attività di polizia giudiziaria e tributaria che ha consentito di scoprire un meccanismo di frode fiscale che ha coinvolto numerose società operanti in Italia e all’estero e che si è conclusa con la constatazione di 25.138.000 euro di elementi negativi di reddito non deducibili, di un’Ires evasa di  6.547.672 euro di un’Irap evasa di 2.851.348 euro di un’Iva dovuta di 6.485.201 euro indebite compensazioni d’imposta per un totale di 2.851.348,96 euro nonché con la denuncia all’Autorità giudiziaria di sette persone ritenute responsabili di violazioni penali tributarie. L’appuntato scelto qualifica speciale Giuseppe Garbellini e l’appuntato scelto Giuseppe Vozza, in forza al nucleo mobile del Gruppo Biella, che “si sono resi protagonisti, durante l’espletamento del servizio “117” per il controllo economico del territorio, di un gesto di grande senso del dovere e straordinario spirito di altruismo, prestando soccorso ad una donna che era stata vittima di abusi da parte del marito. L’azione ha permesso di mettere in salvo la donna e denunciare all’Autorità Giudiziaria il marito artefice di abusi e violenze domestiche nei confronti della stessa”.

Leggi anche:  Basta buche, Valdilana alza la voce

Gli elogi

Elogi concessi dal Comandante Provinciale: luogotenente carica speciale Cantarella Antonio, luogotenente D’amora Sebastiano, maresciallo aiutante Pugnana Mario, maresciallo aiutante Viglianisi Emilio Antonio, maresciallo aiutante Miglietti Ovidio, maresciallo aiutante De Nisco Luigi, maresciallo aiutante Prodon Lorenzo, maresciallo aiutante Ottiero Luigi, maresciallo aiutante Chiatti Stefano, maresciallo aiutante Capasso Vincenzo, maresciallo capo Uliana Andrea, maresciallo ordinario De Vita Cristina, maresciallo ordinario Capuano Fernando, maresciallo ordinario De Feudis Dario, maresciallo ordinario Casonato Francesca, maresciallo ordinario Caravelli Pancrazio, maresciallo ordinario Vetere Mariagrazia, maresciallo Cavuoto Mariasofia, maresciallo Nespoli Giovanni, vice brigadiere Biasi Angelosante, vice brigadiere Giliberto Giuseppe, appuntato scelto Gastaldi Marco, appuntato scelto Di Florio Christian, appuntato scelto Prestigiacomo Corrado, appuntato scelto Bondi Lorenzo, appuntato scelto Dimonte Fabio, appuntato Perracchio Vincenzo, che si sono particolarmente distinti nelle attività operative e di staff.

Musica

La cerimonia si è conclusa con la lettura della preghiera della Guardia di Finanza, accompagnata dalle note musicali composte dalla Banda del Corpo che evocano un commosso ricordo dei caduti in servizio.  Infine un corale, sentito, “viva la Guardia di Finanza, viva l’Italia”.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE