Giornata nazionale del trekking urbano anche a Biella. Mancano pochi giorni all’ormai tradizionale appuntamento cittadino alla XVI° Giornata Nazionale del Trekking Urbano, nata da un’idea del Comune di Siena, che ogni anno vede l’adesione di tantissime città italiane (nell’edizione 2019, 48 città, 16 regioni e 5 capoluoghi di Regione coinvolti).

Giornata nazionale, ecco di cosa si tratta

Il trekking urbano è una proposta di turismo lento, sempre più apprezzato e diffuso, sostenibile, ricco di scoperte di luoghi d’arte, punti panoramici, botteghe artigiane, grazie al quale è possibile entrare in contatto con gli aspetti caratteristici della vita locale. Nell’ “Anno del Turismo Lento” la tematica del trekking biellese si sviluppa con una passeggiata lungo l’area fluviale del torrente biellese per eccellenza “il Cervo”, dove un tempo  l’acqua alimentava gli impianti delle fabbriche e che  oggi è un  nuovo centro di “ imprenditorialità creativa”.

La proposta di Biella

L’assessorato al Turismo della Città di Biella propone nella giornata di mercoledì 31 ottobre il percorso cittadino “Acqua, Archeologia industriale e creatività, camminando lungo il Cervo” con partenza alle ore 15 e alle ore 16. L’itinerario si snoda dal quartiere Riva, con partenza da piazza San Giovanni Bosco, e dopo aver percorso un breve tratto di via Italia scende lungo Costa di Riva per una prima visita al MACIST, il Museo di arte contemporanea internazionale senza tendenze, fortemente voluto dall’artista Omar Ronda. Si prosegue con la visita a Cittadellarte (sede dell’ex lanificio Trombetta) con un percorso sulle “Terme Culturali” e parte delle nuove opere a tema acqua, recentemente inaugurate. Ci si dirige poi su via Cernaia per la scoperta dell’installazione tattile del Terzo Paradiso del Maestro Michelangelo Pistoletto. Attraversato il ponte sulla sponda sinistra del Cervo si visitano, negli immobili dell’ex Lanificio Maurizio Sella, i nuovi spazi della Fondazione Sella ed i locali del Sella Lab, incubatore di idee e di start up. Il trekking si conclude poi al Ponte della Maddalena ove si affaccia anche l’ex Lanificio Pria, oggi sede di gallerie d’arte e imprese creative. La difficoltà del percorso è bassa, di tipo escursionistico e il tempo di percorrenza è di circa tre ore durante le quali i partecipanti saranno accompagnati dalle guide turistiche di Naturarte.

Leggi anche:  Millie è sparita, a Ponderano si cerca gatta nera

Partecipazione gratuita all’evento

La partecipazione all’evento è GRATUITA, con prenotazione obbligatoria entro le ore 12 di martedì 29 ottobre  ai numeri dell’Assessorato al Turismo: Tel 015 2529345 – 3299047900 turismo@comune.biella.it.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!