“Non solo per Greta ma per il pianeta”, sbandieravano. Elementari, medie, superiori: erano in tanti gli studenti biellesi e diversi gli insegnanti che hanno partecipato, questa mattina, allo sciopero indetto in occasione dei “Fridays for Future”. Armati di cartelloni e altoparlante, i ragazzi, accompagnati dal movimento “Teachers for Future”, si sono prima radunati in Piazza Duomo, dove hanno espresso il loro no ai cambiamenti climatici al motto de “Alziamo la voce, non il livello del mare”, quindi hanno fatto tappa in corteo più ristretto ma considerevole e animato alle sedi degli istituti superiori cittadini, per poi dirigersi a Palazzo Oropa.

“Fridays for Future” in piazza Duomo

Accolti dal sindaco, pochi minuti fa, hanno lanciato la loro dichiarazione di emergenza climatica per il nostro territorio, chiedendo a Claudio Corradino di impegnarsi nella causa. “Andando avanti così non lo salviamo più il pianeta”, la risposta del sindaco. “Dobbiamo per forza o per amore cambiare e ci stiamo arrivando anche noi anziani, grazie alla spinta che voi ragazzi ci date”.

Leggi anche:  Viaggio ad Auschwitz. Prederigo: "Nessuna polemica con la giunta di Biella"

Giovanna Boglietti

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA