I viaggiatori biellesi sono avvisati: frana a Quincinetto, per la terza volta è allarme sull’autostrada A5. La Valle d’Aosta è a rischio isolamento.

Il cantiere della frana a Quincinetto aprirà ad aprile

Cento giorni sono i tempi necessari per il cantiere che dovrà eliminare i massi più imponenti della frana di regione Chiappetti, a Quincinetto. Quei massi che, con il maltempo, minacciano il tratto di autostrada A5 Torino-Aosta. Tutto è già stato approvato dal Comune di Quincinetto e, per non perdere il finanziamento di 4 milioni di euro già stanziato dal Ministero, il piano dei lavori prevede che si comincia entro il 10 aprile 2020.

In cosa consisterà il cantiere: il tratto interessato che verrà chiuso al traffico è lungo appena un chilometro e mezzo. Tanto basterà per obbligare alla deviazione gli automobilisti, che dovranno uscire necessariamente ai caselli di Ivrea e di Pont Saint-Martin e proseguire sulla via alternativa per 17 chilometri.

La Regione autonoma: “Si trovino soluzioni”

In questi giorni il dibattito tra le realtà interessate dall’emergenza è acceso. Si è svolta una riunione, convocata dal Dipartimento nazionale di Protezione Civile, per l’analisi della frana.

Leggi anche:  Gruppo di mamme porta a Biella la "pannolinoteca"

L’assessore ai Trasporti della Valle d’Aosta, Luigi Bertschy ha sottolineato che “la soluzione del problema va ricercata non solo in funzione dei costi tecnici di realizzazione, ma anche dei costi sociali ed economici che una chiusura prolungata delle vie d’accesso alla Valle d’Aosta può causare. Per noi è impensabile chiudere le vie di accesso regionali per 100 giorni. Venerdì 8 novembre il progetto sarà sottoposto al Comitato Tecnico e in quella sede devono essere definite soluzioni percorribili, accettabili e sostenibili”.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

Non perdere nessuna notizia: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA