A partire da lunedì 9 settembre è in programma l’avvio dei lavori di restyling di piazza Falcone, area mercatale della città. In particolare il cantiere prevede il rifacimento di 30 tombini (su 68) dedicati agli allacci elettrici dei banchi e agli scarichi fognari. Secondo il crono programma pattuito con la ditta che si è aggiudicata la gara d’appalto, la Elettro 2000 di Asti, i lavori dovranno concludersi (salvo slittamenti causa maltempo) per il 15 di novembre. L’importo complessivo dell’intervento (era inserito anche il 1° lotto relativo al rifacimento dei servizi igienici), è di 225mila euro già a ribasso d’asta e comprensivo di Iva e spese tecniche. I fondi provengono dal finanziamento ministeriale relativo alla riqualificazione delle Periferie urbane.

Ben 12 micro cantieri meno invasivi

Per limitare il più possibile i disagi agli ambulanti e ai loro clienti, si è deciso di intervenire con 12 micro-cantieri all’interno della piazza, con trasloco temporaneo (da un minimo di 7 a un massimo di 14 giorni) di circa una dozzina di banchi a volta. Si parte dalla zona Sud-Ovest di piazza Falcone, a ridosso di corso 53° Fanteria. Gli ambulati che di volta in volta dovranno essere spostati, riceveranno accoglienza in piazza Borsellino, parcheggio sud dello stadio Pozzo-La Marmora. Si invita perciò la cittadinanza a visitare anche quest’area provvisoria del mercato. Non verranno trasferiti i settori “alimentari”.

Nel frattempo si sono praticamente conclusi, occorrono solo dei piccoli interventi di rifinitura, i lavori di rifacimento dei servizi igienici a corredo dell’area mercatale (sono tornati usufruibili dalla settimana dopo Ferragosto). In questo caso i lavori hanno visto il rifacimento di scarichi, sanitari, piastrelle e isolamento delle tubature per evitare il rischio ghiaccio nel periodo invernale.

Leggi anche:  Poste Italiane: nuove divise per portalettere biellesi | FOTO

Per definire i traslochi temporanei l’assessore al Commercio Barbara Greggio ha presenziato lungo tutta la mattinata in piazza Falcone. In particolare si è pattuita una linea di intervento condivisa con le associazioni di categoria: erano presenti Sergio Mauretto (per Apa Biella), Carlo Pettinaroli (Anva Confesercenti), Michelangelo Trotta (Fiva Ascom), oltre ai due consiglieri comunali a palazzo Oropa Mohamed Es Saket e Andrea Ferrero. In uno spirito di grande apertura e collaborazione, tutti i rappresentanti hanno manifestato la volontà di collaborare a 360° per la crescita dell’area mercatale e si è convenuto non appena terminati i lavori di restyling di riaggiornare il gruppo per parlare di un futuro “accorpamento dei banchi” che sarà oggetto di riflessione e confronto tra tutte le parti.

Greggio: difficoltà superabili con collaborazione

Soddisfatta soprattutto del grande desiderio di fare squadra l’assessore al Commercio Barbara Greggio: “Complice la partenza del cantiere nelle prossime settimane ci saranno su piazza Falcone delle inevitabili difficoltà, ma con il confronto e la collaborazione abbiamo trovato una soluzione che potrà arrecare il minor disagio possibile. A prescindere da questi lavori, ho trovato negli ambulanti e nei loro rappresentanti un’apertura di dialogo e di confronto. Sono convinta che si potranno ottenere buoni risultati per il rilancio dell’area mercatale. Accontentare tutti non è mai semplice, ma percepisco in tutti la volontà di migliorare e avviare nuove iniziative per valorizzare il nostro mercato”.

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.

Torna alla home page