Il counseling psicosintetico è una relazione d’aiuto centrata sulla persona, finalizzata ad affrontare situazioni di difficoltà e di disagio, favorendo lo sviluppo e l’utilizzo delle risorse interiori e delle potenzialità del cliente, promuovendo in lui un atteggiamento attivo e stimolando la sua capacità di scelta.

Il counseling psicosintetico ha come modello teorico di riferimento la Psicosintesi di Roberto Assagioli, una corrente psicologica, che si ispira ai principi della psicologia umanistica, tesa allo sviluppo armonico della personalità, come totalità bio-psico-spirituale, e a favorire un contatto con i livelli superiori della psiche.

Il counselor psicosintetista adotta nei confronti del cliente uno “sguardo bifocale”: la visione che gli si presenta è quella di una persona con delle difficoltà che però, contemporaneamente, è un Sé che ha uno scopo nella vita e che sta percorrendo un cammino di sviluppo. I problemi non vengono considerati come semplici eventi da eliminare, ma come indici di una nascosta spinta al benessere.

L’astrologia umanistica-evolutiva nasce dall’unione del linguaggio simbolico dell’astrologia con la psicologia umanistica e transpersonale, e si presenta  come uno strumento di indagine e di conoscenza di sé. L’integrazione astrologica nelle sedute di counseling può aiutare il cliente ad entrare in contatto in modo più efficace con l’unicità del suo progetto esistenziale (rappresentato in forma simbolica dal suo tema natale) e con le ciclicità del suo divenire.

Leggi anche:  "Biella Città Creativa", lanciata candidatura Unesco

Luca Alberelli è laureato in psicologia e diplomato in counseling psicosintetico; si è formato in astrologia presso: Eridano School, C.I.D.A., e School of Evolutionary Astrology (di Jeffrey Wolf Green).

Per maggiori informazioni

Visita il sitoo la pagina Facebook