Cavaglià, l’elisoccorso resta in attesa. L’amministrazione intende lasciare il segno, ma i tempi si stanno allungando.

Cavaglià, l’elisoccorso resta in attesa

Slitta a cavaglià l’inaugurazione della piazzola per l’atterraggio diurno e notturno dell’elisoccorso del 118. L’area sarà situata al campo sportivo comunale in Via Rondolino e si andrà ad aggiungere alle altre già presenti nel biellese.

In pianura

L’amministrazione intende lasciare il segno, ma i tempi si stanno allungando: «I lavori sono iniziati nel mese di settembre, era un progetto che avevamo inserito nel programma elettorale – spiega il vicesindaco Giorgio Cabrio – inoltre era importante per la nostra Croce Rossa, visto che è un centro importante anche per l’ASL di Biella, avere questo servizio». Poi anche un’altra motivazione legata al lavoro dei volontari: «Ne abbiamo veramente tanti che si danno da fare e ci sembrava giusto dare loro questa ulteriore possibilità per intervenire il più rapidamente possibile».
Sono passati circa due mesi e ancora non è avvenuta l’inaugurazione, ma nonostante ciò Cabrio smentisce le voci riguardanti possibili difficoltà incontrate nella realizzazione dell’area di atterraggio.

Leggi anche:  Discarica amianto Brianco, oltre un migliaio in protesta al Duomo

Leggi l’articolo completo su Eco di Biella in edicola oggi, giovedì 14 novembre

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA