Capannina, il Comune ci riprova. A giorni verrà pubblicato il nuovo bando per cercare un gestore della struttura ai giardini Zumaglini.

Capannina, in arrivo il nuovo bando

Il Comune di Biella ci riprova. A breve verrà infatti pubblicato il nuovo bando per cercare un gestore della storica “Capannina” all’interno dei giardini Zumaglini. Lo ha deciso la giunta comunale nella prima metà di agosto, cambiando alcuni paletti del precedente bando andato deserto. A confermare l’imminenza della pubblicazione del nuovo documento di gara è l’assessore al bilancio del Comune di Biella, Giorgio Gaido, che spiega: «Abbiamo modificato alcune clausole contrattuali, anche seguendo le indicazioni degli operatori che avevano effettuato il sopralluogo della struttura, evidenziando un certo interesse per aprire un’attività di somministrazione di cibo e bevande». Le clausole che sono variate vanno dunque incontro alle richieste presentate dai sei operatori che nei mesi scorsi si erano interessati allo locazione della storica Capannina.

L’affitto agevolato per il primo periodo

Il canone a base d’asta resta di 1.385 euro al mese, ma con una sostanziale novità, come spiega l’assessore Gaido: «Per i primi sei mesi non si pagherà nulla, per far fronte alle spese di sostituzione della caldaia a servizio dello stabile. Il primo anno sarà agevolato, con un canone ridotto del 50 per cento. La nostra intenzione è quella di trovare il prima possibile un gestore per lo stabile all’interno del giardini Zumaglini. Abbiamo così ascoltato le richieste degli operatori che avevano manifestato interesse. A breve andremo a pubblicare il bando di gara sul sito del Comune con le dovute modifiche».