Candelo, iniziative di senso civico per rispondere ai vandali.

Il senso civico di alcuni cittadini e la diseducazione di altri.
Due mesi fa alcuni giovani ripulirono di loro iniziativa la zona di Santa Croce. Ora alcuni volontari del circolo San Lorenzo si sono proposti all’amministrazione comunale di “adottare” le vie nelle vicinanze del circolo e delle chiesa. Il sindaco Mariella Biollino plaude «al grande senso civico del Circolo San Lorenzo che ha proposto alla giunta di adottare le strade vicino al circolo e alla chiesa per ripulirle periodicamente da cartacce e cicche. Questo è il modo vero di essere cittadini e di lavorare per avere un paese sempre pulito e più bello».

Tocca a San Lorenzo

Il presidente del circolo, Roberto Pozzo, spiega: «Puliremo, a gruppi di tre o quattro volontari alla volta e ogni 15 giorni, le strade intorno per un tratto di 150 metri, via San Rocco, corso San Lorenzo, via dei Campi e del Carmine. Vedere gente che butta per terra di tutto fa male, noi viviamo qui, il Comune non può arrivare dappertutto, quindi abbiamo deciso di dare una mano. Speriamo che vedendoci pulire serva da monito e passi la voglia di buttare rifiuti per terra».
Intanto i volontari del circolo, per sabato, nell’oratorio “Don Rondi”, prepareranno e distribuiranno, dalle ore 16 alle 17.30, la fagiolata.

Leggi anche:  Abitanti nel Biellese, chi vince e chi perde

Vandali in azione

Abbandono dei rifiuti e atti di vandalismo però continuano. «Purtroppo, nonostante il lavoro quotidiano del netturbino, la maleducazione regna sovrana e tanti, troppi, continuano a gettare cartacce, pacchetti di sigarette e cicche per la strada – dice il sindaco Biollino – non è questo il modo di comportarsi. Noi candelesi amiamo il nostro paese e di fronte a “schifezze” lasciate da persone incivili ci diamo da fare e tiriamo fuori il vero senso civico, non fatto di parole o immagini sul web, ma di fatti concreti».
Accanto alle iniziative da lodare ci sono quelle da condannare: «Nei giorni scorsi la diseducazione di persone che hanno rotto tutte le lanterne della passeggiata degli alpini. Non ci sono commenti» dice sconsolata Biollino.

Sante Tregnago

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE