Candelo, è bagarre sui dehors di piazza Castello.

Tutti contro tutti a Candelo sulla questione dei dehors in piazza Castello. Elettra Veronese, consigliere comunale di minoranza, critica l’amministrazione dopo la notizia dello smantellamento del dehors di un locale.

L’attacco di Veronese

Per Veronese il Comune prima ha autorizzato e ora impone di smantellarlo. Per questo motivo il titolare, di cui Veronese è legale, chiederà un risarcimento per le spese sostenute. “Come si può prima illudere il cittadino commerciante di poter costruire e mantenere tutto l’anno un dehor sulla piazza del Ricetto (non c’è un vincolo? Non c’è un Regolamento?) – scrive su Facebook – assecondarlo con chiacchiere e promesse, per poi, investiti molto tempo e molto denaro, decretare che non può più e intimare lo smantellamento? Chi è stato causa di questo costoso errore risarcirà”.

Gelone risponde

Per la giunta “la necessità di smantellare il dehors trova fondamento nella scadenza del termine per dehors temporaneo e gli Uffici comunali non hanno concesso alcuna autorizzazione di carattere permanente. La realizzazione del dehors in questione sullo spazio di piazza Castello parte infatti da due diverse richieste: istanza per permesso per dehors temporaneo, istanza per permesso per dehors permanente.
L’istanza di dehors temporaneo è la sola ad aver ottenuto una autorizzazione limitata ad una concessione di occupazione suolo pubblico sino a metà del mese di ottobre, quindi per sei mesi. Di questo procedimento si è occupato l’Ufficio di Polizia Municipale. Tale autorizzazione è scaduta il 15 ottobre. Accanto alla richiesta di dehors temporaneo, è stata presentata in un secondo tempo, anche una istanza di autorizzazione a costruire un dehors permanente (occupazione permanente di suolo pubblico) all’Ufficio comunale edilizia privata. Questa ulteriore richiesta costituisce un altro e diverso procedimento amministrativo, che peraltro non si è ancora concluso, dove si è solo anticipato che, non sussistendo i presupposti, non si concederà alcuna occupazione permanente del suolo pubblico. Dunque, nessun dehors permanente è mai stato autorizzato. La situazione attuale è quella di un dehors posizionato grazie ad una autorizzazione temporanea con scadenza ad Ottobre, ma realizzato sperando di trasformarlo in una parte esterna permanente del proprio locale prima di ricevere la dovuta autorizzazione per l’occupazione permanente”.

Leggi anche:  Mente locale, nuovo laboratorio formativo

Il no dei commercianti

L’amministrazione comunale ha convocato tutti i commercianti che lavorano nella piazza per un confronto: “La maggioranza dei commercianti è stata chiara nel non voler i dehors fissi”.

L’opposizione rincara la dose

Per Fabrizio Ceria, di Candelo Città Possibile, “il regolamento comunale permette la posa dei dehors e il diniego è una scelta dell’amministrazione. Demandare alla decisione di altri commercianti la responsabilità di concedere o rifiutare il permesso permanente ad un commerciante è un mezzuccio per non prendere una decisione amministrativa che peraltro è concessa dal regolamento. Affermare che non vi sia un interesse collettivo va contro l’idea stessa di sviluppo di un borgo turistico. La piazza è stata migliorata con fondi pubblici e i privati, con i loro investimenti, possono renderla più attrattiva e vissuta. La miopia un po’ paesana di considerare interesse di uno solo il dehor che può attrarre gente al Ricetto non va nella direzione si apertura turistica, ma al contrario. I negozi in piazza chiudono, o vendono, e le scelte che state attuando vanno nella direzione di far venire meno gente a Candelo anche in centro, contravvenendo peraltro alle convinzioni che Mariella Biollino ha portato avanti per anni cercando di rendere vivo il borgo. Questa estate abbiamo avuto l’esempio lampante di come la piazza abbia attratto persone nell’interesse di tutti. Il proibizionismo rivolto verso qualcuno, mi dispiace sindaco, ma non funziona. E a tal proposito chiedo pubblicamente la convocazione della commissione sul territorio (costituita e in 5 mesi mai convocata) in cui poter affrontare queste questioni”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!