E’ iniziata la giornata del “Biella Colors’ School 2019”, la  corsa colorata dei sei istituti superiori biellesi, organizzata dall’omonima associazione culturale con la Biella Sport Promotion e il sostegno di vari sponsor. La manifestazione conferma la “partecipazione di massa” degli studenti, con circa 3mila ai blocchi di partenza dello stadio di Biella. Video e foto di Marco Canova.

Festa e balli allo stadio

Dopo la parata in città il rientro allo stadio è avvenuto verso le 15 circa, con dj set e ospitata dei giocatori di Edilnol Pallacanestro Biella fino all’evento clou, il concerto del cantante Shade, reduce da “Sanremo 2019” con la canzone “Senza farlo apposta”, che sarà a disposizione per fotografie e autografi. «Parte del ricavato dal costo di iscrizione è, infatti, stata impiegata per il super ospite, un regalo per tutti – aggiunge la professoressa De Bianchi – Si tratta di un ragazzo pulito, giusto per una platea di ragazzi a un evento di questo tipo, che, lo ricordo, si svolgerà nel rispetto della pulizia della città e del massimo controllo per far rispettare il divieto di alcolici e sostanze illecite».

I cancelli si chiuderanno alle 18.30, rientro a casa e ritorno alle 21.30, per il prosieguo della festa notturna: «Tutto è stato predisposto nei limiti delle regole acustiche, ma sin d’ora chiediamo al vicinato di tollerare l’inevitabile “movimento” che si creerà».

Leggi anche:  Iniziativa W la Scuola: non perdere in edicola il super coupon!

Lo scopo benefico

Scopo benefico. La “Biella Colors’ School 2019” manterrà il suo scopo benefico, quest’anno rivolto all’intera città. Sarà un progetto nel progetto con “Mappiamo il verde”, in collaborazione con Andrea Campagnolo, ideatore della Natural Boom e che coinvolgerà tutte le scuole con la sua edizione zero, a settembre. Armati di pinza raccoglitrice, guanti e sacchetti, gli studenti disegneranno un ideale albero attorno al percorso della corsa e puliranno le strade di Biella. L’idea è sostenuta al momento da Conad, Campagnolo, tutti i servizi per la tua auto e Bonprix.
«Vorremmo così sensibilizzare i ragazzi all’eco-sostenibilità, al rispetto e all’educazione civica», motiva Silvia De Bianchi. Non solo, gli studenti della corsa colorata appoggeranno in un altro modo la città, in quanto candidata al network Unesco Creative Cities: il logo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, proprio come proposto loro dall’artista e da Fondazione Crb, campeggia sugli striscioni che accompagneranno la parata.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA MI PIACE SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO E RESTA SEMPRE INFORMATO