La candidatura per l’Unesco di Biella Città Creativa raccoglie il sostegno dei simboli di Venezia, i gondolieri. Complice la nuova divisa “made in Biella”.

Dal Canal Grande il sì a Biella Città Creativa

“A nome di tutti i 433 gondolieri di Venezia sono davvero felice e onorato di sostenere la città di Biella nella sua candidatura per Unesco Creative Cities Network. Da circa un anno, con il supporto di The Woolmark Company, abbiamo potuto indossare nuovamente, dopo 100 anni, le nostre uniformi in lana merino”. A scrivere è Andrea Balbi, presidente dell’Associazione Gondolieri di Venezia.

“Grazie alla ben nota creatività e innovazione dell’industria laniera Biellese, i capi che indossiamo sono la migliore risposta alle nostre esigenze di qualità e performance e in linea con i fondamentali principi di eco-sostenibilità che caratterizzano il nostro lavoro. Senza Biella che lana sarebbe!”.

La “divisa” biellese in gondola: una polo in jersey

Galeotta la nuova polo in jersey di lana, scelta come divisa dai gondolieri di Venezia e presentata agli ambasciatori Unesco nella cornice di CreativItaly a Parigi. Si tratta di un prodotto 100 per cento naturale e rinnovabile, nato dalla collaborazione di The Woolmark Company e della casa di moda veneziana Emilio Ceccato. I nuovi tessuti, invece, sono di Successori Reda e Tollegno 1900.

Leggi anche:  Pedemontana, «sarà pronta nel 2027»

Con questa divisa i gondolieri veneziani sono stati premiati, lo scorso 22 settembre, con l’Eco Stewardship Award dalla Camera della Moda Italiana e da Eco-Age, per l’uso responsabile della lana nelle loro uniformi.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

Non perdere nessuna notizia: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA