La 92esima adunata degli Alpini si terrà dal 10 al 12 maggio a Milano. Verranno celebrati i 100 anni dell’Associazione nazionale Alpini (Ana) proprio nella città dove è stata costituita, l’8 luglio 1919. Il decano degli alpini biellesi, Silvio Biasetti, ha compiuto nei giorni scorsi 106 anni, in foto nella celebrazione del XXV Aprile.

Alpini biellesi a Milano

Le penne nere biellesi si stanno preparando, anche se la location, ossia il capoluogo lombardo, non scalda certo i cuori. Tanto che sulla pagina ufficiale dell’Ana di Biella sono comparsi due inequivocabili messaggi rivolti a tutti gli associati: “Tutti dobbiamo andare anche per imparare come si fa. Il 2022 è dietro l’angolo”, facendo riferimento alla candidatura della nostra città ad ospitare l’adunata nazionale. E poi ancora “Non è il luogo che fa l’Adunata. Siamo noi alpini”, per cercare di convincere gli indecisi, che sono molti, a partecipare.

Quattro gli striscioni biellesi

Per quanto riguarda lo sfilamento di domenica 12 maggio, il cartello Biella sarà portato da Guerrino Cavasin, del gruppo di Lessona. Il vessillo sezionale sarà invece nelle mani di Giancarlo Zampieri del gruppo di Lessona. Parteciperanno tre fanfare, quella alpina di Pralungo, la “Penna Nera” e quella alpina Valle Elvo. Quattro gli striscioni che saranno presentati. Il primo recita “Per il bene dell’Italia altri centro anni di alpini” e sarà portato dal gruppo di Brusnengo/Curino. Il secondo “Sospensione della leva, perdona perché non sanno quello che fanno” e sarà portato dal gruppo di Occhieppo Inferirore. Il terzo “Siamo a quota cento ma non andremo in pensione” sarà invece nelle mani degli alpini del gruppo Vergnasco-Cerrione-Magnonevolo. Infine l’immancabile Tucc Un – Tutti uniti, che sarà portato dal gruppo di Ponderano.

Il programma

Venerdì 10 maggio:
Ore 10 alzabandiera in piazza Duomo
Ore 11 deposizione corona ai Caduti in piazza S. Ambrogio
Ore 11.30 omaggio floreale al monumento all’Alpino al Giardino Bompiani
Ore 12 cerimonia primo annullo postale al Castello Sforzesco
Ore 14 inaugurazione Cittadella degli Alpini al Parco Sempione, piazza del Cannone
Ore 16 inaugurazione opere della Protezione Civile Ana “Dono alla Città” nei parchi Rogoredo e Lambro
Ore 18.30 sfilata bandiera di Guerra da Palazzo Cusani in piazza del Carmine
Sabato 11 maggio:
Ore 8 visita del presidente Ana al Servizio d’ordine nazionale alla Fabbrica del Vapore
Ore 9.30 incontro tra presidente Ana, Consiglio direttivo nazionale, sezioni Ana all’estero, delegazioni Ifms e militari stranieri al Teatro Dal Verme
Ore 12 lancio di paracadutisti all’Arena civica
Ore 16 messa in suffragio di tutti i Caduti in Duomo
Ore 18 saluto del sindaco di Milano e del presidente nazionale Ana a tutte le autorità, al Cdm e ai presidenti di sezione Ana in via Pantano
Ore 20 concerti di cori e fanfare in piazza Mercanti, Galleria Vittorio Emanuele II, piazza S. Carlo e piazza del Liberty
Leggi anche:  Pressione fiscale locale per le imprese: in sette anni è cresciuta dell’8%
Domenica 12 maggio
Grande sfilata con passaggio della stecca.

Leggi anche:  Milano Unica apre i battenti

Gli infopoint

Oltre a ottenere la Guida all’Adunata, il programma dettagliato della tre-giorni e tutti i suggerimenti del caso, è possibile –a sostegno dell’evento- acquistare articoli e gadget personalizzati o semplicemente fare un’offerta libera.

Le due postazioni sono in piazza Cordusio (angolo via Mercanti) e in piazza San Babila (lato corso Vittorio Emanuele) e rispettano orario continuato dalle 10.30 alle 19, tutti i giorni.
Nei pressi dei due infopoint si trovano anche gli shop della Sartoria Schiavi, concessionaria dell’Adunata, con la sua ampia gamma di articoli brandizzati Milano 2019-Adunata del Centenario: dai capi di abbigliamento e sportivi ai souvenir, dai portapenne ai portachiavi, dai magneti ai peluche, passando per gagliardetti, distintivi e medaglie ma anche notes, carte da briscola, boccali, tazze e caffettiere.

Per informazioni: Segreteria COA-Comitato Organizzatore Adunata, tel. 02.99990048.

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE