«A Torino in meno di cinquanta minuti».

Il dossier infrastrutture in Regione

«In primavera, auspichiamo, partiranno i lavori per l’elettrificazione della linea Biella-Santhià. Rfi ha ricevuto i fondi e ha già individuato l’impresa che si occuperà dell’intervento. A breve sarà presentato il progetto esecutivo, l’ultimo passaggio prima dell’avvio del cantiere». Ad annunciarlo, sabato scorso, il consigliere regionale della Lega, Michele Mosca, che sta seguendo in prima persona il dossier infrastrutture riguardanti il territorio biellese. «Entro la fine del mese o al massimo l’inizio di febbraio – ha poi aggiunto Mosca – presenteremo a tutti gli attori del territorio la bozza dei nuovi orari legati alle ferrovie. Si tratta dell’introduzione di coppie di treni che viaggeranno da Biella a Torino Lingotto dal mattino alla sera, e che copriranno la tratta in meno di cinquanta minuti. La nostra proposta, che dovrà essere vagliata dal territorio, prevede anche diretti verso Milano porta Garibaldi, raggiungibile in poco più di un’ora sempre passando da Santhià. E’ utile muoversi in anticipo, per arrivare pronti all’entrata in vigore della linea elettrificata, proprio per prenotare le tracce per i nostri treni».

Leggi anche:  Dalla radio alla ristorazione, così nasce la pizzeria Giulia

Alta velocità

Sull’alta velocità. Mosca ha poi parlato anche del “baffo” da realizzare al Brianco per accedere direttamente all’alta velocità. «Io sono d’accordo e sposo la linea del Comune di Biella e dell’Uib. Ma anche in questo caso ci vuole unità d’intenti di tutto il territorio. Altrimenti la battaglia non la porterò avanti da solo».
E.P.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA