A Biella bene la qualità dell’aria, nessuno stop ai diesel.

Lo smog

Il secondo anno migliore dal 2010 a oggi e con entrambe le centraline sotto il limite di legge dei 35 giorni di sforamento della soglia di polveri sottili: in un 2018 di miglioramento per la qualità dell’aria in città questo secondo dato è particolarmente importante perché fa uscire Biella dal novero dei capoluoghi piemontesi sottoposti ai provvedimenti più severi per il controllo dello smog, come l’ordinanza scritta dalla Regione che il Comune finora non aveva adottato, che pone limiti fissi alla circolazione delle auto di più vecchia generazione.

Tutti i dettagli sul numero di Eco di Biella oggi in edicola.