2 Giugno a Biella: alla festa per il 73° anniversario della Repubblica il prefetto Annunziara Gallo ha richiamato ai potenti valori della Costituzione e ha insistito sulla necessaria coesione sociale per superare le ansie della crisi ancora persistente anche nel territorio biellese dove da sempre forte associazionismo, forte impegno istituzionale e raccordo importante con le forze che garantiscono la sicurezza  hanno indicato la strada maestra del vivere civile del Paese dal dopoguerra ad oggi. Importante partecipazione di sindaci confermati e nei eletti, dei candidati al ballottaggio di Biella Dino gentile e Claudio Corradino, di parlamentari ed autorità varie, associazioni d’arma e corpi dello Stato, carabinieri, finanzieri e agenti di polizia con i loro dirigenti. In prima fila l’alpino Silvio Biasetti ultracentenario, il procuratore della Repubblica Teresa Angela  Camelio e la presidente del tribunale  di Biella Paola Rava e il neo presidente degli avvocati Luca Recami.

Undici nuovi cavalieri della Repubblica

Durante la cerimonia, decorata dalla banda Verdi guidata dal maestro Folli, sono stati premiati alcuni biellesi benemeriti con le insegne di cavaliere al merito della Repubblica: Gianni Bruzzese, Domenico Calvelli, Renza Candellero, maresciallo Sebastiano D’Amora, maresciallo Quirino D’Onofrio, maresciallo Carlo Mattera, Giovanna Mosca, vice brigadiere Giovanni Perniola, maresciallo Mario Pugnana, appuntato Nicolò Tamburella, maresciallo Emilio Viglianisi. Infine, la perfomance degli allievi della scuola San Francesco sui temi del giorno: libertà, fratellanza, comunità nel segno del tricolore.

Leggi anche:  Biella: Tarip, agevolazioni per famiglie numerose

R.A.

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.

TORNA ALLA HOME PAGE