Robot, reportage e aeroplani, progetti di vita degli studenti biellesi.

Sara Alciati, Francesca Boggio Bozzo, Alice Callegari e Isabella Mosca. E, poi, Victor Bodiglio, Pietro Beltrami e Pietro Mello Rella. Sono i nomi di alcuni dei maturandi biellesi che si sono distinti al termine del loro percorso scolastico e dell’Esame di Stato 2019. Le ragazze nella stessa classe del liceo “Avogadro” indirizzo Scienze Umane, la 5° B; i ragazzi nella stessa classe, un’altra 5° B, all’Iis “Q. Sella”, liceo Scientifico delle Scienze Applicate (tre lodi, con Denis Parlamento, un cento). Dietro a questi nomi, si nascondono interessi e progetti futuri: ecco quali.

Parola agli studenti

Le quattro studentesse si sono guadagnate il massimo dei voti al liceo “Avogadro”, indirizzo Scienze Umane. Sara Alciati, “uscita” con 100/100, racconta che la sua esperienza le ha suscitato stati d’animo diversi: da una parte, si sentiva confusa per via della poca chiarezza sull’esame, fornita soltanto a gennaio dal Ministero dell’Istruzione; dall’altra, era molto incuriosita, soprattutto dalla prova orale, generalmente temuta: «La commissione ha scelto bene – afferma – gli argomenti erano molto interessanti e collegabili tra loro».
Per completare il suo percorso di studio, Sara ha in mente di affrontare a settembre il test di ingresso di infermieristica a Biella: «E se non ce la dovessi fare, mi piacerebbe studiare Mediazione interculturale a Torino», dice.
Francesca Boggio Bozzo, compagna di classe di Sara, Alice ed Isabella, ha ottenuto la lode: «Inizialmente ero preoccupata, soprattutto per la prova orale, in quanto la tesina, “porto” sicuro per gli studenti, è stata rimpiazzata dalle tre buste, ma, in fin dei conti, gli argomenti erano quelli del programma svolto durante l’anno» spiega. Dopo la Maturità, si prepara anche lei a sostenere il test di ammissione per infermieristica a Biella a settembre.
Anche Isabella Mosca, altra lode, si è distinta per i suoi meriti. Superate senza troppa ansia le prove scritte, si è trovata a dover affrontare la prova orale per ultima nella sua classe: «Sono stata un po’ influenzata dai giudizi dei mie compagni, ma alla fine è andata molto bene. L’argomento estratto mi appassionava e intrigava», ammette.
Per il futuro Isabella ha in programma di studiare Mediazione interculturale, con il proposito di diventare reporter: «È solo un’idea abbozzata, ma mi piacerebbe viaggiare e continuare a studiare Scienze Umane».
Infine, Alice Callegari, uscita con 100/100, esprime il suo parere sul nuovo esame: «Mi aspettavo di peggio senza tesina, ma le buste permettono di organizzare un discorso in modo autonomo. In questo modo fare collegamenti diventa gratificante e soddisfacente», afferma. Anche le prove scritte non sono le sono risultate un grande ostacolo, siccome non sono cambiate. E in futuro? «Vorrei diventare fisioterapista: tenterò di passare il test di ammissione a Novara», risponde.

Leggi anche:  Corsi di ginnastica per anziani e adulti a Gaglianico. E una merenda offerta

I tre allievi che si sono conquistati la lode al liceo delle Scienze Applicate sono, invece, tutti rivolti all’Ingegneria. Victor Bodiglio muoverà dalla sua Mottalciata verso Torino, con l’idea di frequentare Ingegneria fisica: «Mi piacerebbe entrare nel mondo della ricerca o delle aziende specializzate in apparecchiature elettroniche», spiega.
È stata Ingegneria aerospaziale, invece, a conquistare Pietro Beltrami, che – confida – coltiva il sogno di lavorare con aerei ed elicotteri, magari all’Agenzia Spaziale Europea. Lui si spoterà al Politecnico di Torino da Lessona.
Infine, Pietro Mello Rella di Biella: il suo interesse verte sull’Ingegneria informatica, ma a Milano. Premiato come migliore atleta studente, in atletica leggera, si è dedicato al progetto di robotica avviato con l’estero dal suo istituto. Non smetterà con l’atletica – assicura -, ma è proprio ai robot che guarda per il suo futuro professionale.

Giovanna Boglietti
Elisa Cusumano
Alice Manini

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!