Rifilano un assegno fasullo da 4.000 euro: denunciati in tre.

Denunciati

Tre persone, il titolare e due dipendenti di un’impresa edile di Volpiano, sono stati denunciati per tentata truffa dai carabinieri per aver cercato di rifilare un assegno a vuoto di 4.000 euro al titolare di un magazzino edile con sede a Cavaglià, a fronte del pagamento di merce. A presentarsi dal commerciante di Cavaglià sono stati i due dipendente, di 39 e 43 anni, entrambi di Reggio Calabria, uno dei quali si è spacciato per titolare dell’impresa.

Arrivano i carabinieri

Il commerciante biellese non c’è però cascato e ha fatto intervenire i carabinieri. Anche il vero titolare dell’impresa, 32 ani, è stato indagato per il reato di tentata truffa aggravata.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO