Rapinò l’incasso del Jimmi’s: condannato a tre anni.

Il processo

Ha preferito affrontare il processo, sostenendo di non c’entrare con la rapina da 8.500 euro delle prevendite del Jimmi’s di Valdengo ai danni dell’organizzatore della festa dei liceali (Edoardo Maiolatesi, il “pierre” per eccellenza del territorio), che si era poi svolta il venerdì sera di quella settimana. Ma il giudice, Paola Rava – nonostante la convincente arringa del difensore, avvocato Sergio Gronda – non gli ha creduto.

Era il basista

Ha anzi avallato il capo d’imputazione che inquadrava il giovane con il ruolo del basista. José Luigi Motta, 24 anni, di Pralungo, è stato così condannato a tre anni di reclusione più mille euro di multa oltre al pagamento dei danni (duemila euro) e delle spese di costituzione (settemila euro) alla parte civile, rappresentata dall’avvocato Andrea Conz.

TUTTI I PARTICOLARI E L’ARTICOLO COMPLETO LI TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Leggi anche:  Corriere della cocaina arrestato dalla polizia: la droga nascosta nelle mutande

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO