Rapinata in casa nonnina di 86 anni. Caccia ai banditi.

Due banditi

E’ stata strattonata, spintonata, minacciata. A più di 80 anni. Con una crudeltà senza senso. Da due banditi entrati probabilmente nella sua abitazione per rubare. Quando si sono trovati davanti quella donna minuta, non abbastanza forte da potersi opporre, i due energumeni hanno trasformato quello che nelle loro intenzioni voleva essere un furto alla ricerca di soldi e oro, in una rapina senz’altro brutale perché per commetterla se la sono presa con una persona anziana e indifesa. Che è peraltro nonna di un poliziotto. E tutto per un braccialetto e una catenina.

Un grave episodio

Stavolta il fatto è grave, mette paura, lascia intendere che le gang di ladri in circolazione provenienti probabilmente da fuori provincia, sono disposte a tutto, anche a entrare nelle case con i proprietari presenti al loro interno.

Indagini

I carabinieri, incaricati delle indagini, tacciono. Ma stavolta hanno messo in campo i loro migliori investigatori con il solo obiettivo di identificare i due rapinatori che venerdì in tarda mattinata, sono entrati in una casa di Sala Biellese e per riuscire a ottenere oggetti di valore e denaro non hanno esitato a maltrattare e minacciare una nonnina di 86 anni, che tutti in paese conoscono e a cui tutti vogliono bene.

Leggi anche:  Operazione antipirateria TV anche in Piemonte, stop 5 milioni utenti in Italia VIDEO

I PARTICOLARI SONO SU ECO DI BIELLA USCITO IN EDICOLA GIOVEDI’

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO