Pestato a sangue per strada: due denunciati.

La notte del 31 gennaio

Sono stati identificati e denunciati per il reato di lesioni aggravate in concorso, i due soggetti che la notte del 31 gennaio scorso a Cavaglià avrebbero riempito di botte un uomo di 51 anni che abita in paese facendolo finire in ospedale per la frattura del setto nasale e di un paio di costole che gli sono costate una prognosi di un mese. Dei due – entrambi già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti – sono state fornite per il momento solo le iniziali.

Identificati deai carabinieri

Si tratta di due uomini, uno di 50 anni, l’altro di 20 anni, anche loro residenti in paese. Ancora non è dato a sapersi come i carabinieri del paese – coordinati dal maresciallo Mario Rosario Salvato – siano riusciti a identificare i due aggressori. La vittima del pestaggio, infatti, interrogato poco dopo il fatto, aveva spiegato di conoscere solo di vista i due aggressori e di non avere nessuna intenzione di sporgere denuncia. In questo caso, però, il reato è procedibile d’ufficio. I militari sono riusiti anche a scoprire la possibile causa del pestaggio che sarebbe legata a dissidi pregressi.